From the Blog

Una Bomboniera Prestigiosa che Racconta la Terra di Puglia

Change language in EN

Una bomboniera è un ricordo speciale da scegliere con cura, che si tratti di un oggetto utile oppure di un elemento d’arredo, essa rappresenta gli sposi e necessita di un’elegante presentazione. Come dono di ringraziamento verso gli ospiti la bomboniera nasce molti secoli fa, nell’Italia del ‘400, quando era diffusa la tradizione che gli sposi e le loro famiglie si scambiavano scatoline piene di confetti in occasione del fidanzamento.

Anche nell’Inghilterra del ‘500 erano diffuse le “sweet meat box ovvero scatole porta confetti realizzate in materiali pregiati col significato di buon augurio, mentre la “bonbonnière”, da cui segue il termine bomboniera, nasce nella Francia del ‘700 come scatolina pregiata piena di bonbon, cioè dolcetti di zucchero, un alimento che all’epoca era rinomato e prezioso, esclusivo appannaggio delle classi abbienti perchè importato dalle Indie.

foto

Le nostre bomboniere in ceramica artistica sono realizzate interamente a mano dai maestri ceramisti di Grottaglie secondo antiche tecniche artigianali e sono accompagnate dal nostro certificato di garanzia che ne racconta la manifattura. Le nostre confezioni contemplano scatole rigide di colore avana complete di cordone in canapa per gli amanti dello stile eco chic, oppure bianche in stile shabby chic accompagnate da nastri di raso in tono con la tradizione nuziale.  Tutte le nostre confezioni sono sigillate da un piccolo chiudi pacco in terracotta che richiama la materia prima della bomboniera e la rende un esclusivo prodotto di artigianato made in Italy.

Presso le corti europee del Settecento la bomboniera assume una particolare connotazione artistica, grazie ad artisti illustri che si cimentano nella costruzione di piccoli gioielli d’arte usando materiali preziosi come l’oro, l’avorio, la madreperla, la ceramica e la porcellana. Molti di essi oggi sono custoditi nel Museo Internazionale della Ceramica a Faenza, nel Museo delle Porcellane a Doccia o ancora nel Museo Civico della Ceramica di Nove. Fu la classe borghese a determinare la diffusione della bomboniera nel XIX secolo, come regalo per parenti ed amici: un gesto di riconoscenza e di affetto verso gli ospiti, oltre che l’espressione dell’abilità artigianale di chi la realizza.

foto

Ma a chi si deve regalare la bomboniera? Il galateo impone di consegnare la bomboniera ad ogni nucleo familiare, mentre i confetti sfusi raccolti in sacchetti andrebbero consegnati da parte degli sposi ad ogni singolo partecipante, riservandone un certo numero a chi non potrà essere presente alla cerimonia. Per le coppie di fidanzati la bomboniera spetta alla donna mentre quelle destinate ai testimoni devono essere più preziose delle altre, magari lo stesso oggetto ma personalizzato. Quando donare la bomboniera agli ospiti? Alla fine del pranzo quando gli sposi ringraziano tutti gli invitati per aver preso parte alla loro festa. Non dimenticate di conservare anche per voi il ricordo di questo giorno che resterà negli annali della vostra storia personale e familiare.

carrellata

1 comment

  1. Pingback: Sotto Pentola in Ceramica: una Bomboniera di Nozze Utile e Divertente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *