Storia della ceramica di Grottaglie

L’ antica leggenda locale di una coppia di sposi

Una storia d’amore ricca di fascino e coraggio, la storia della pupa baffuta! Secondo il costume dello “ius primae noctis” tutte le giovani spose erano costrette a passare la prima notte di nozze col principe della città. Si narra che a Grottaglie un contadino, in preda all’idea che anche sua moglie dovesse subire questo oltraggio, decise di vendicarsi mascherandosi da donna col preciso intento di uccidere il principe. Travestito da dama riccamente agghindata per attirare[…]

Leggi tutto »

Una tomba di maioliche dipinte: Luigi Motolese nel cimitero di Grottaglie

Una tomba dall’aspetto singolare, che racconta una storia personale e collettiva molto affascinante, la tomba del ceramista grottagliese Luigi Motolese, scomparso nel 1952 e ritenuto uno dei maggiori ceramisti grottagliesi del suo periodo. Fortemente legato al suo mestiere e profondamente religioso fece del suo sepolcro un testamento di memoria e arte insieme: l’arca rettangolare, situata nel cimitero di Grottaglie, è interamente rivestita di maioliche che riproducono scene di fede su tre lati: la scena centrale[…]

Leggi tutto »

Una scuola lunga un secolo: la Regia Scuola Ceramica di Grottaglie

Una scuola nata per migliorare la produzione dell’artigianato locale attraverso la guida della classe dei ceramisti più anziani e la formazione dei più giovani. Nacque con questi intenti, nel lontano 1887, la Regia Scuola Ceramica di Grottaglie, antica istituzione che ancora oggi, nella veste di liceo artistico statale “Vincenzo Calò”, tramanda gli stessi intenti e preserva la memoria storica locale. Ma la vita della prima scuola ceramica del Regno d’Italia, fondata per volontà esplicita del[…]

Leggi tutto »